Casella di testo: 15 marzo     metodi per diventare santi
Casella di testo:  “Ecco il quadro che dovete contemplare : quadro di umiltà, di dolcezza, di pazienza  nelle infermità. Procurate di modellare  la  vostra vita su quella di Luisa de’ Marillac”. 
(San Vincenzo de Paoli)

 

Santa Luisa de Marillac

vedova e religiosa

 

Ferrieres, Francia, 1591

+ Parigi, Francia, 15 marzo 1660

 

 

Casella di testo:    Luisa (Ludovica) nasce nel 1591 a Ferrieres e ha un'infanzia agiata. Dopo il 1604, morto il padre, viene tolta dal regio collegio e affidata a una «signorina povera» (forse sua madre), che l'avvia al lavoro. In questo periodo matura il proposito di farsi religiosa. Ma i parenti la danno in sposa nel 1613 allo scudiero e segretario di Maria de' Medici, Antonio Le Gras. I frequenti colloqui con Francesco di Sales, incontrato la prima volta a Parigi nel 1618, aiutano Ludovica a superare le proprie sofferenze. Poi nel 1624, grazie all'incontro con Vincenzo de' Paoli, diventa cofondatrice dell'Istituto delle Figlie della Carità. Poco dopo, nel dicembre 1625, morto il marito ed entrato in seminario il figlio Michele, accoglie in casa sua le prime giovani venute dal contado per mettersi al servizio dei poveri, in collaborazione con le Dame della Carità. Era il primo nucleo della nuova congregazione, dai lei guidata fino alla morte, avvenuta nel 1660. (Avvenire)

Santa Luisa de Marillac

 

profilo curato da

Gianni Mangano

Messina, 2010