Casella di testo: 25  maggio      metodi per diventare santi
Casella di testo: Non importa dire molte preghiere, ma importa il dirle bene. Io sono contento che se ne dica la metà, un quarto, un "Pater Noster" solo, purché sia detto bene, col cuore. (San Luigi Orione)

Santa Maria Maddalena de’ Pazzi

 

Carmelitana Mistica della Trinità

 

Firenze, 2 aprile 1566 - 25 maggio 1607

S.Maria Maddalena de’Pazzi

 

profilo curato da

Gianni Mangano

Messina, 2010

Nasce nel 1566 e appartiene alla casata de' Pazzi, potenti (e violenti) per generazioni a Firenze, e ancora autorevoli alla sua epoca. Battezzata con il nome di Caterina, a 16 anni entra nel monastero carmelitano di Santa Maria degli Angeli in Firenze e come novizia prende il nome di Maria Maddalena. Nel maggio 1584 soffre di una misteriosa malattia che le impedisce di stare coricata. Al momento di pronunciare i voti, devono portarla davanti all'altare nel suo letto. Da questo momento vivrà diverse estasi, che si succederanno per molti anni. Le descrivono cinque volumi di manoscritti, opera di consorelle che registravano gesti e parole sue in quelle ore. Più tardi le voci dall'alto le chiedono di promuovere la «rinnovazione della Chiesa» (iniziata dal Concilio di Trento con i suoi decreti), esortando e ammonendo le sue gerarchie. Scrive così a papa Sisto V, ai cardinali della curia; e tre lettere manda ad Alessandro de' Medici, arcivescovo di Firenze, predicendogli il suo breve pontificato. La mistica morirà nel 1607 dopo lunghe malattie. (Avvenire)