Casella di testo: 25  maggio      metodi per diventare santi
Casella di testo: Non importa dire molte preghiere, ma importa il dirle bene. Io sono contento che se ne dica la metà, un quarto, un "Pater Noster" solo, purché sia detto bene, col cuore. (San Luigi Orione)

San Gregorio VII

 

Papa

 

 

Soana (Sorano, prov. di Grosseto), ca. 1020 

+Salerno,

25 maggio 1085

      Idelbrando di Soana fu monaco a Cluny e, anche per acclamazione popolare, divenne pontefice. Credette fermamente in una Chiesa gerarchicamente organizzata con al vertice il pontefice, garante dell'unità e della fede. Cosciente delle alte responsabilità di successore di Pietro, nel 1074 indisse il primo grande Concilio riformatore. Denunciò l'ingerenza del potere civile nelle nomine dei vescovi, degli abati e degli stessi pontefici mettendo le premesse della 'lotta per le investiture". L'umiliazione di Enrico IV a Canossa fu uno dei più drammatici episodi di questa lotta. Si occupò di molti problemi della sua epoca ma il suo grande merito è stata la riforma della Chiesa e la lotta contro la simonia e la rilassatezza dei costumi del clero.

Martirologio Romano: San Gregorio VII, papa, che, portando il nome di Ildebrando, condusse dapprima la vita monastica e con la sua attività diplomatica aiutò molto i pontefici del suo tempo nella riforma della Chiesa; salito alla cattedra di Pietro, rivendicò con grande autorità e forza d’animo la libertà della Chiesa dal potere secolare e difese strenuamente la santità del sacerdozio; per tutto questo, costretto ad abbandonare Roma, morì in esilio a Salerno.

   )

Urna di San Gregorio VII nel Duomo di Salerno