Casella di testo: 13 gennaio       metodi per diventare santi
Casella di testo: Gesù vuole vincere, ma nell’Amore; vuole trionfare, ma nella misericordia. 
(San Luigi Orione)

 

 

Nacque pagano nel IV secolo e trascorse la giovinezza alla ricerca della verità. La cercò nella filosofia, ma la risposta ai suoi interrogativi la trovò soltanto nella Bibbia, per cui si convertì al cristianesimo. Nonostante fosse sposato e avesse una figlia, poco tempo dopo il suo battesimo fu acclamato vescovo di Poitiers. dopo sei anni di predicazione, venne mandato in esilio dall’imperatore eretico Costanzo, ma nei cinque anni trascorsi in oriente, ebbe modo di approfondire il pensiero dei Padri orientali, maturando dentro di se i frutti che poi avrebbe rivelato nella sua opera fondamentale "De Trinitate", che gli valse il titolo di Dottore della Chiesa. Tornato a Poitiers, continuò l’opera di difensore dell’ortodossia teologica con parole e con fatti fino alla morte, che avvenne nel 367.

 

Colletta

Dio onnipotente e misericordioso, concedi al tuo popolo di conoscere e professare, nella vera fede dei padri, la divinità del Cristo tuo Figlio, di cui il vescovo sant'Ilario fu tenace testimone e maestro. Per il nostro Signore...

 

I Lettura 1 Gv 2, 18-25

Figlioli, questa è l'ultima ora. Come avete udito che deve venire l'anticristo, di fatto ora molti anticristi sono apparsi. Da questo conosciamo che è l'ultima ora. Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma doveva rendersi manifesto che non tutti sono dei nostri.

Ora voi avete l'unzione ricevuta dal Santo e tutti avete la scienza. Non vi ho scritto perché non conoscete la verità, ma perché la conoscete e perché nessuna menzogna viene dalla verità. Chi è il menzognero se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L'anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre.

Quanto a voi, tutto ciò che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quel che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre. E questa è la promessa che egli ci ha fatto: la vita eterna.

 

Salmo 36

Risplende nei giusti la sapienza del Signore.

 

Confida nel Signore e fa il bene,

abita la terra e vivi con fede.

Cerca la gioia del Signore,

esaudirà i desideri del tuo cuore.

 

Manifesta al Signore la tua via,

confida in lui: compirà la sua opera;

farà brillare come luce la tua giustizia,

come il meriggio il tuo diritto.

 

La bocca del giusto proclama la sapienza,

e la sua lingua esprime la giustizia;

la legge del suo Dio è nel suo cuore,

i suoi passi non vacilleranno.

 

Alleluia, alleluia.

Benedetto sei tu, Padre,

Signore del cielo e della terra,

perché ai piccoli hai rivelato

i misteri del regno dei cieli.

Alleluia.

 

Vangelo  Mt 11, 25-30

In quel tempo Gesù disse: <<Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te.

Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.

Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò.

Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero>>.

Casella di testo: Dal Bollettino del 
Santuario Maria SS.della Consolazione 
di Paternò (CT)
Gennaio 1989