Casella di testo: 2  aprile          metodi per diventare santi
Casella di testo: “Se qualcuno vuole venire dietro di me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua” (Mc 8,34)
Casella di testo: Già la sua nascita ebbe i colori del miracolo: i suoi genitori non si aspettavano più un figlio. L’aveva tanto desiderato da chiedere l’intervento del Santo d’Assisi, in onore del quale, quando inaspettatamente arrivò, lo battezzarono con il nome di Francesco.. I suoi genitori, Giacomo D’Alessio e Vienna lo ebbero il 27 marzo 1416. Era una famiglia di poveri contadini. Francesco, cresciuto senza agi, rimase fedele ad un suo ideale di vita austera e impose in seguito, un esistenza dura anche ai suoi seguaci, tanto che la sua “regola” fu criticata anche dagli ecclesiastici per la severità. Morì a novantuno anni a Plessy presso Tours in Francia.

Martirologio Romano: San Francesco da Paola, eremita: fondò l’Ordine dei Minimi in Calabria, prescrivendo ai suoi discepoli di vivere di elemosine, senza possedere nulla di proprio né mai toccare denaro, e di mangiare sempre soltanto cibi quaresimali; chiamato in Francia dal re Luigi XI, gli fu vicino nel momento della morte; morì a Plessy presso Tours, celebre per la sua austerità di vita.

San Francesco di Paola

 

 

Paola 27 marzo 1416

Francia 2 aprile 1507

immagine venerata a Mandatoriccio